username:

password:

    Iscriviti


 

INTERVOL AMBULANZE ONLUS

“Competenze di cittadinanza: radici forti per alberi rigogliosi”, questo il titolo (e il concetto) del progetto che Intervol e Istituto Comprensivo Arcadia hanno ideato per rispondere alla sfida LightUp! (http://www.mylightup.it) lanciata dal CIESSEVI, per una campagna non convenzionale di diffusione del volontariato e della cittadinanza attiva.

Con un piccolo gruppo di ragazzi delle 2 e della 3 A, i volontari di Intervol hanno realizzato un corso informativo sul primo soccorso. I ragazzi, non solo hanno imparato le manovre salvavita, ma hanno anche progettato l’intervento e preparato il materiale per il corso. Il senso dell’iniziativa era quella di creare dei nuclei di cittadini competenti, in grado di guidare gli altri nel corretto utilizzo del sistema di emergenza-urgenza e nell’avvio delle manovre salvavita.

Ecco il racconto di Giada (3. A)

<Il nostro progetto consiste nel capovolgimento dei ruoli. Non sono più gli adulti ad avere qualcosa da insegnare, bensì i ragazzi. Questa è la nostra trovata "non convenzionale". Lo slogan che ci rappresenta è: "Non è mai troppo presto per essere dei volontari e per salvare una vita". La nostra missione è quella di diffondere le competenze, così da far crescere germogli sempre più forti e raddrizzare quelli fragili: è vivere in una società migliore, capace di affrontare anche le situazioni più estreme. Un nostro piccolo gesto può diventare vitale. Per metterci in gioco siamo stati accolti da amici, alunni, insegnati e genitori, che ci hanno ascoltati e che grazie a noi hanno appreso nuove competenze, a parer nostro fondamentali. Abbiamo organizzato il nostro lavoro con slide e un mega puzzle da comporre insieme al pubblico. I nostri obbiettivi sono stati raggiunti con ottimi risultati concreti (verificati tramite test d'entrata e d'uscita). L’ “Arcadia IntervolYoungTeam” è soddisfatto del modo in cui ha affrontato la sfida! Grazie dell'opportunità... l'abbiamo colta al volo e ci siamo tuffati nel mare di conoscenze!>.

Gli interventi, rivolti ai compagni di scuola, agli insegnanti, ai genitori e ai consiglieri di zona 5, sono stati preceduti da un test per valutare le conoscenze pregresse. Lo stesso test è stato somministrato alla fine dell’intervento per verificarne la validità. Il netto miglioramento dei risultati del test (si partiva da una media di 42,2% di risposte corrette per arrivare a poco meno del 90% nel test somministrato dopo l’intervento, con un picco del 98,6% nel gruppo degli insegnanti) valida il progetto proposto.